mercoledì 10 novembre 2010

cè sempre qualcosa che manca
nella nostra vita
che ci aspetta nell ombra
e noi non riusciamo
ad afferarla mai
perchè siamo troppo lontani
e ci sfugge dalla presa
nell attimo
il bagliore dura poco
scoparendo
nel buio
come fuoco fatuo
nelle notti senza luna
non ci rimane allora
che tornare
solitari
al nostro porto sicuro
chiudendo a chiave fuori le illusioni
il piu possibile
anche se
niente dura piu a lungo
della nostra capacità
di ricominciare ad amare
messi alla prova
stremati
ce ne stiamo
alle corde
nell angolo
con le palpebre consunte
in cerca di uno spiraglio di luce
che soddisfri pienamente
la nostra immancabile
desiderata
evasione
mai vissuta fino in fondo
e ci chiediamo
con le mani
tra i nostri pensieri
se verrà il momento
prima o poi
della vera e unica
fuga
senza ritornare piu indietro
a tutto ciò
che non ci appartiene
solo nel movimento
dimentichiamo chi siamo
sospesi in avanti
l identità
perde peso
e
sostanza
e finalmente
la libertà
scende giu
nell anima
come argento vivo

Nessun commento:

Posta un commento