martedì 23 novembre 2010

cercare
di sostenere l assenza
non è più
fare i conti
col proprio destino
quando ancora
non riusciamo
a dividere noi stessi
da quello che non ci appartiene più
 un volto nuovo
cerchiamo continuamente tra i nostri pensieri
come se il dolore
e le ferite
potessero scomparire piu in fretta
con l inizio
di una nuova vita
dimenticando
cosi per un attimo
chi abbiamo perso
compresi noi stessi
forse
nel vortice
caotico
d impulsi
confusi
lanciati a caso
nel tempo
sbagliando
quasi sempre la mira
per paura
di mancare
l amore
di un soffio
si
è un vecchia storia
che si ripete
consumando
vite intere
senza sapere
 senza accorgersi
mai
che la fine
così
è già arrivata
prima dell inizio

Nessun commento:

Posta un commento