giovedì 11 novembre 2010

come un pesce
nel suo salto
di puro istinto
nell onda
vorremmo fluire
nella vita
senza pensieri
senza il bene
e il male
a ossessionare per niente
i nostri sogni
come una ruota che gira
non riusciamo mai
a vedere
ne la fine
ne l inizio
della storia
noncuranti
delle picoole
e grandi ferite
e dei nostri suicidi segreti d amore
malcelati
tra le lacrime
e i sorrisi
di chi non sa mentire
sembra sempre
che sia tutto perduto
ma a volte
il sole risorge senza motivo
tra le ombre
nei vicoli ciechi dei nostri pensieri
dove abbiamo perso
quel pò di umanità
che ci permette
di lottare
in quel roveto
di rose in fiamme
che è la vita

Nessun commento:

Posta un commento